Ultima modifica: 25 Marzo 2020

Circ. n. 94 – Lettera di saluto del Dirigente Scolastico al personale, alle famiglie e agli alunni e trasmissione VADEMECUM

Circ. n. 94 – Lettera di saluto del Dirigente Scolastico al personale, alle famiglie e agli alunni e trasmissione VADEMECUM

 

AI GENITORI/TUTORI DEGLI ALUNNI

A TUTTO IL PERSONALE DOCENTE/ATA

 

Oggetto: Lettera di saluto del Dirigente Scolastico al personale, alle famiglie e agli alunni; trasmissione VADEMECUM per Didattica a Distanza (DaD).

 

Gentilissimi docenti, alunni e genitori,

 

in allegato alla presente Vi inoltro un vademecum in cui potete trovare alcune indicazioni, elaborato in collaborazione con lo staff di dirigenza, che non mi e non vi ha mai abbandonato un momento e che ci sta supportando per affrontare al meglio questa emergenza.

 

Si tratta di una sintesi esemplificativa di quanto definito finora dallo scrivente nelle ultime circolari interne e nelle varie Note Ministeriali in relazione all’attuazione della Didattica a Distanza.

 

In primis sono da elogiare gli sforzi di tutti, personale docente e alunni, perché vanno nella stessa direzione: con la nostra presenza, seppur virtuale, possiamo essere presidio di cittadinanza attiva, di legalità e di coesione sociale. Anche le famiglie, ora più che mai, stanno dimostrandosi parte integrante di questa grande comunità scolastica dedicandosi con grande sforzo a supportare i propri figli nel seguire le attività didattiche. Questa è la sinergia di cui si è parlato molte volte quando ci siamo incontrati durante l’anno. In questo momento di emergenza, tutto ciò acquisisce un enorme valore ed è estremamente importante soprattutto per far ritrovare un briciolo di “normalità” ai nostri alunni e figli.

 

La didattica a distanza costituisce un formidabile strumento di apprendimento, che non sostituisce in alcun modo la relazione educativa in presenza, ma può integrarla efficacemente. Ritengo che sia così anche per la valutazione, che deve essere il più possibile formativa, prendendo in considerazione tutti gli aspetti di questo inusuale percorso didattico a distanza, divenuto ormai ordinario. Per questo motivo ho chiesto ai docenti di non inserire voti nel registro elettronico, ma piuttosto di prenderne nota assieme a tutte le osservazioni utili per poi ratificare i voti quando saremo in presenza.

 

Non possiamo pretendere che i tempi dell’attività didattica digitale coincidano con quelli che avremmo in presenza, per più motivi.

 

Il primo è che non possiamo pensare di esporre in maniera eccessiva i bambini e i ragazzi all’uso dei videoterminali, per una questione di salute e sicurezza.

 

Un altro motivo di grande rilevanza è che il carico cognitivo previsto per le attività didattiche a distanza è molto più elevato di quello previsto per le attività in presenza.

 

Molte indicazioni date finora trovano riscontro anche nelle risposte date dalle famiglie e dai docenti ai monitoraggi fino ad ora effettuati. Si è trattato così di raggiungere un momento di confronto per poter avviare una forma di organizzazione il più possibile condivisa ed unitaria, a livello d’Istituto, al fine di ridurre al massimo la confusione che si potrebbe altrimenti generare, tanto per il personale, quanto per le famiglie, ma soprattutto per gli alunni, qualora i canali e gli strumenti in uso fossero troppi o troppo diversificati tra loro.

 

Come avete visto abbiamo attivato un account, con indirizzo mail istituzionale per tutto il personale e per tutti gli alunni ed è stato implementato l’uso del registro elettronico nelle sezioni AGENDA e DIDATTICA.

 

È stata inoltre creata una sezione nel sito istituzionale dedicata alla Didattica a Distanza, in cui saranno caricate indicazioni e materiali (link https://www.iccolognaveneta.edu.it/dad-didattica-a-distanza/) per i docenti e per le famiglie.

 

Stiamo cercando di arrivare a tutti gli alunni per capire se ci siano difficoltà oggettive, che potrebbero essere legate anche alla mancanza di dispositivi, al fine di cercare di supportare le famiglie nel modo migliore possibile. Purtroppo, spesso non è facile avere risposta.

 

Un grande ringraziamento va anche a tutto il personale di segreteria, che non si è fermato un attimo per mandare avanti con continuità la scuola e supportare la didattica a distanza, dovendosi anche reinventare a livello professionale. Non dimentico nei ringraziamenti tutti quei collaboratori scolastici che, con grande dedizione e professionalità, hanno lavorato per pulire a fondo e disinfettare tutti gli edifici scolastici e che, anche in turnazione ci hanno dato la possibilità di tenere aperti gli uffici.

 

In questo momento, anche se gli edifici saranno chiusi, la nostra scuola non arresterà la sua corsa. Grazie a tutte le professionalità e le competenze di cui siamo dotati a livello di Istituto, siamo riusciti a non interrompere alcuna attività, didattica o amministrativa.

 

Dobbiamo essere immensamente grati, oltre che ai membri dello staff di dirigenza, ossia le docenti Saggioro e Aste, per il grande lavoro di supporto che svolgono, anche alla nostra animatrice digitale, la docente Michela Bozza, senza il cui aiuto avremmo avuto molte più difficoltà e che sta collaborando con tutte le sue forze per aiutarci a trasformare la nostra scuola, mantenendola viva, anche a distanza.

 

Tutte le figure di sistema, tra cui anche le docenti referenti di plesso e le funzioni strumentali, stanno svolgendo un lavoro egregio per far sì che la nostra organizzazione mantenga una solida struttura.

 

Se il nostro Istituto è rimasto a galla in questo “oceano in tempesta” è perché dietro ad ogni azione c’è una solida organizzazione e ci sono scelte ragionate e condivise, per cui ciascuno ha fatto e sta facendo la sua parte, contribuendo a mantenere la struttura in equilibrio.

 

 

Ai miei alunni e bambini rivolgo un pensiero particolare. Stiamo vivendo uno strano periodo, in cui tutto sembra essersi trasformato. Dobbiamo stare tutti a casa, anche se non siamo in vacanza. È importante che voi facciate quello che vi è possibile. Qualunque cosa facciate ora, poco o tanto che sia, è fondamentale, soprattutto per il vostro futuro. Tutto questo passerà e, quando sarà passato, ci potremo guardare in dietro ed essere fieri di noi stessi, di quello che abbiamo fatto e di come abbiamo saputo gestire una situazione che sembra essere più grande di noi. Ma noi siamo più forti di tutto ciò e possiamo utilizzare le nostre armi più potenti: l’ottimismo e la fantasia. Queste ci permetteranno di scovare tutto ciò che di buono ci possa essere intorno a noi e di viaggiare con la mente, come avviene quando si studia, si legge un libro, o più semplicemente una storia. Anche in un momento così fuori dal comune, i nostri più grandi alleati siamo noi stessi, abbiate coraggio e fidatevi dei vostri genitori e dei vostri insegnanti.

 

Presto ci rivedremo e avremo modo di raccontarci tante storie, ognuno la sua, di come abbiamo vissuto e superato questo particolare periodo.

 

Vi saluto con affetto.

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof. Andrea Agostini

Loader Loading…
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Download [268.43 KB]

Loader Loading…
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Download [131.53 KB]

Loader Loading…
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Download [1.35 MB]

 




Online Shopping in BangladeshCheap Hotels in Bangladesh